Cerca nel blog

giovedì 29 dicembre 2016

Videorecensione: "Ultima Oasi" di A. Zarbo - Collab. Gargoyle Edizioni

Ciao lettori!!
Oggi finalmente sono qui per proporvi la video recensione di Ultima Oasi di A. Zarbo. Avevo scritto una recensione apposita che, potete trovare scorrendo i post più recenti qui nel blog. Ringrazio moltissimo ancora la Gargoyle Edizioni e, spero che il video vi piaccia!!

BUONA VISIONE:


A presto e ancora buone feste!!

LibreriaInfinita

giovedì 22 dicembre 2016

Videorecensione: "Le ragazze" di Emma Cline

Ciao lettori!
Oggi torno con una video recensione su uno dei libri più letti e recensiti del periodo. Ho voluto esprimere il mio parere su questa lettura e riguardo lo stile di scrittura dell'autrice!
Voi l'avete letto? Cosa ne pensate?

BUONA VISIONE:


A presto!
LibreriaInfinita

giovedì 15 dicembre 2016

VideoRecensione: "L'uomo senza volto" di R. Leonardi

Ciao lettori!! 
Oggi torno con una nuova video recensione tutta per voi. Roberto Leonardi, autore esordiente, mi ha proposto di leggere e recensire per voi "L'uomo senza volto". Avendo già scritto una recensione, questa volta torno con un video in merito! 
Spero che vi piaccia e che lo leggiate!


A presto,

LibreriaInfinita

mercoledì 14 dicembre 2016

"Ultima Oasi" di Alfonso Zarbo

Ciao lettori!! ^^
Oggi vi parlo di un romanzo di uno scrittore esordiente, Alfonso Zarbo, la cui casa editrice, Gargoyle, mi ha proposto di leggere il suo volume e recensirlo per voi! Colgo l'occasione quindi per ringraziare la casa editrice e l'autore, facendo i miei complimenti a quest'ultimo!




TRAMA

Il sole rischia di esplodere. Per la prima volta, nel mondo, è la luce a fare paura. Il caldo s'insinua negli stracci dei poveri e nelle corazze dei cavalieri, distrugge i raccolti, prosciuga mari e oceani. Ultima Oasi, però, sopravvive. Ma il suo destino, e quello del mondo intero, è nelle mani di due ragazzi. Arkan è un sedicenne. Vive nel deserto. In esilio. Non ricorda nulla della sua infanzia da principe a Ultima Oasi, non ha nemmeno avuto il tempo di viverla. Il suo obiettivo è difendere i confini dell'ultimo impero dai predoni. Alla morte del suo tutore, parte per Ultima Oasi: intende chiedere rinforzi e provviste a suo padre. Ad accompagnarlo, un tuareg dal muso lungo, una schiava giunta dal nulla e una tigre che lo segue ovunque. Ma tutti e tre nascondono un segreto. Dhaki ha sempre avuto quello che gli agi e l'influenza del padre potevano offrirgli: erede legittimo di Ultima Oasi, soldato addestrato e, presto, capitano nelle forze elette dell'impero. Ma qualcosa va storto. Forze ignote e intrighi di potere lo spingono a dubitare, a indagare. Ciò che scopre cambierà drasticamente la sua vita e quella di chi gli è vicino. In un impero circondato dal vuoto, un assassino con un passato da principe e un principe con un passato da assassino dovranno affidarsi all'intuito e alla spada. Prima che sia troppo tardi, per tutti.

COSA NE PENSO?

Ultima Oasi è il romanzo dell’emergente Alfonso Zarbo, edito Gargoyle.
Ambientato in un’ Arabia medievale, la città denominata Ultima Oasi è protagonist di una grande preoccupazione. Il sole, è la grande preoccupazione per tutti I cittadini che, si mettono al riparo con un vento nero.

Veniamo quindi a conoscenza di Dhaki e Arkan, due ragazzi. I due sono I protagonisti della vicenda che, inizialmente sono separati ma, si riuniranno per indagare su alcuni misteri che si stanno svolgendo nella loro città. Ci sono infatti delle cospirazioni in atto e I due dovranno scoprire da dove arrivano.
La narrazione è davvero avvincente ed intrigante, pur essendo un romanzo breve, non ho quasi mai abbandonato la lettura se non per pochi e brevi momenti.
Le descrizioni poi, credo che siano un punto forte dello scrittore, io per mio gusto personale le apprezzo moltissimo e qui, ne ho trovate di davvero coinvolgenti. I personaggi sono ben caratterizzati e la loro storia è originale e piacevole da seguire.

Trovo poi che, le illustrazioni regalino punti in più a tutto il volume, facendo entrare maggiormente il lettore all’interno della vicenda. Un grande applauso a Michaela Menicacci e Valentina Berger.


Vi consiglio quindi moltissimo questa lettura e ringrazio la Gargoyle per avermi dato la possibilità di parlarne a voi!

A presto!
LibreriaInfinita









venerdì 2 dicembre 2016

"L'uomo senza volto" di Roberto Leonardi

Ciao lettori!! ^^
Oggi vi parlo di un romanzo di uno scrittore esordiente che, mi ha proposto di leggere il suo volume e recensirlo per voi! Colgo l'occasione quindi per ringraziare Roberto Leonardi e per fargli i miei complimenti!


TRAMA

L’agente Darren Iannacci durante una rapina alla National Bank provoca la morte accidentale di un ostaggio e viene radiato dal corpo di polizia di Chicago. Si trasferisce in Canada con la sua famiglia per cambiare vita, ma un giorno, in un bosco adiacente al fiume Peace River, Darren si imbatte nel cadavere di una ragazza e in un fiore che sembra trovarsi in quel posto non a caso. Si tratterà solo del primo di una lunga serie di omicidi con un solo filo conduttore: Isaac Mood, l’uomo senza volto dal passato incenerito nel fuoco.


COSA NE PENSO?

Romanzo d’esordio del giovane Roberto Leonardi, L’uomo senza volto, è un romanzo dallo stile minuzioso ed irriverente, modellato da una scrittura fluida e ricca di particolari allo stesso tempo. Si tratta di un romanzo di genere thriller, davvero ben scritto, costruito sulla base di due personaggi principali che si oppongono, uno dalla parte del bene, Darren Iannacci e l’altro, dalla parte del male, Isaac Mood, ovvero l’uomo senza volto, colui che uccide e martoria le sue vittime nel buio.

Leonardi è riuscito a creare una storia veramente ricca di suspance per il lettore, si percepisce costantemente un senso di inquietudine che ci trascina sempre più a fondo nella storia. L’autore gioca a tu per tu con chi legge, cercando di confonderlo e di portarlo sulla pista sbagliata per risolvere questo caso.

Il male, ovvero l’uomo senza volto è rappresentato da quest’uomo con il viso e l’anima bruciata, di cui conosciamo a poco a poco alcuni stralci della sua esistenza.
I personaggi sono molteplici: Darren, Isaac, Alfred, Mark, Joanna,Avril, Melissa e Lara. Tutti sono collegati in modo meticoloso alla storia narrata.

Darren, il protagonista è un ex agente di polizia, il quale si sente coinvolto nella serie di omicidi che sta colpendo il posto in cui si è trasferito con la sua famiglia per ricominciare a vivere.

La narrazione è a tratti rude per via delle scene narrate in cui sono descritti i cadaveri. Qui si vede l’abilità dello scrittore nel trattare scene non facili da scrivere, riuscendo a creare una dimensione di incubo e terrore. Darren finisce per vedere ovunque l’uomo senza volto e sembra avere delle premonizioni riguardanti gli omicidi che avverranno. –l’uomo senza volto gioca con la sua mente e Darren non ne è a conoscenza.
Arriviamo ad un certo punto a chiederci davvero quale sia davvero la realtà dei fatti e quale la fantasia…
Ho veramente molto apprezzato questo romanzo, l’ho trovato fresco, scorrevole e davvero appassionante. Molto ben caratterizzati i personaggi, apprezzabili sin dal primo momento. Lo stile di scrittura, per essere un romanzo di un esordiente, è davvero ben definito e piacevole, per questo motivo non posso fare altro che fare i miei complimenti più sinceri all’autore e consigliarvi la lettura di questo volume!