Cerca nel blog

lunedì 20 maggio 2013

[Recensendo]: "Ho sposato uno struzzo" di A. e S. Scarabelli


HO SPOSATO UNO STRUZZO-SILVIA e ANTONIETTA SCARABELLI

-Titolo: Ho sposato uno struzzo
-Autore: Silvia e Antonietta Scarabelli
-Casa Editrice: Butterfly Edizioni
-Pagine: 149



SINOSSI:

Anna è una donna come tante: una relazione finita, un licenziamento alle spalle e un lavoro part-time. La vita di Anna, tuttavia, sta per subire una svolta: il portafogli di un tale Arturo Bonomi trovato per strada, l'amicizia con la signora Tina che abita nella casa dai gerani rossi e, soprattutto, un'incredibile proposta di matrimonio in arrivo. Tuttavia, sarà davvero azzurro questo principe apparso dal nulla? Con questo romanzo psicologico, Antonietta e Silvia Scarabelli dipingono a tinte vivaci la storia di una donna come noi, timida e sensuale, coraggiosa e timorosa allo stesso tempo. Una protagonista concreta nelle mani della quale le autrici pongono il segreto stesso della felicità: il coraggio di credere in se stessi e di riaprirsi all'amore, sotto qualunque forma esso si presenti.

RECENSIONE:

Eccomi qui oggi a parlarvi di un romanzo scritto a quattro mani da due sorelle gentilissime che, mi hanno contatto e spedito il loro ultimo libro, vi parlo di Silvia e Antonietta Scarabelli, due gentilissime autrici!

Il romanzo parla di una donna, Anna, una donna con mille problemi e pensieri, una donna comune al giorno d’oggi. Anna esce da una relazione finita male ed un conseguente licenziamento, lavora poco, male e a stento riesce a mangiare. La storia di Anna inizia per noi, con il ritrovo di un portafogli di un signore di nome Arturo Bonomi, trovato per strada mentre aspetta il pullman. Da qui in avanti la vita di Anna subirà grandi ed inattesi cambiamenti, incontrerà una sera per caso una signora, Tina, con cui creerà un rapporto di amicizia molto profonda, andrà incontro ad una nuova relazione e a nuovi problemi…

Un romanzo che definirei di tipo psicologico, profondo, le due autrici scrivono di una donna in cui possiamo immedesimarci, una donna come tante altre. Ho davvero molto apprezzato la scelta fatta dalle due autrici, ho apprezzato moltissimo il tema principale del romanzo, ovvero: la donna, a cui spesso si da poca importanza..Viene raccontata una storia di una donna simile a tutte noi, piena di paure e di incertezze ma, allo stesso tempo pieno di voglia di vivere. La morale del romanzo è sicuramente quella di, credere in se stessi fino in fondo, sorridere sempre alla vita ed affrontare tutto con la consapevolezza di se stessi!

Sono davvero molto contenta di avere avuto la possbilità di recensire questo romanzo per voi, tornerò a parlarvi di queste due bravissime autrici molto presto per presentarvi il loro primo romanzo: “Il coraggio che mai ho avuto”! Ringrazio ancora moltissimo Silvia e Antonietta per questa bellissima opportunità!

LE AUTRICI:

Silvia Scarabelli :nata a Milano il 23/6/1958, di professione impiegata, sposata e madre di due figli, Dario e Rossella. Dal carattere mite, sognatrice, ama vagare con l’immaginazione. Ama leggere e condivide con sua sorella la passione per lo scrivere. La fonte delle sue ispirazioni sono le situazioni, i pensieri i ritratti della gente con cui ama confrontarsi.


Antonietta Scarabelli : è nata a Milano il 25/1/1955 e vive a Pozzuolo Martesana (MI). Di professione artigiana, gestisce una pizzeria a Cernusco Sul Naviglio. Amante della natura, della musica e della buona lettura, molto del suo tempo libero lo dedica alla famiglia. Sposata, madre di due figli, Davide e Aldo, ma riesce comunque a ritagliarsi il suo spazio quotidiano per far vivere le sue emozioni e fantasie scrivendo.

GUARDA LA VIDEO RECENSIONE:





Nessun commento:

Posta un commento