Cerca nel blog

sabato 27 aprile 2013

[Recensendo]: "Istruzioni per l'odio" di Simone Montella


ISTRUZIONI PER L’ODIO-SIMONE MONTELLA

-Titolo: Istruzioni per l’odio-Esperimento comportamentista nei giorni della fine del Governo Berlusconi IV
-Autore: Simone Montella
-Casa Editrice: Ass.Culturale Il Foglio collana Narrativa
-Pagine: 180



«Tutto è giallo, giallo perché per me la paura ha quel colore lì, perché sono nato a Napoli e a Napoli quando prendi paura si dice hai fatto o giall' sei diventato giallo in volto».
TRAMA:

Raccontare i piccoli orrori della quotidianità, il loro rifiuto, la loro finale accettazione. Un libro psico-politico in cui un ragazzo cerca di fare a se stesso quello che Berlusconi ha fatto al paese. Un libro di sinistra, ma così di sinistra che può piacere soprattutto a quelli di destra. Succede che Silvio lo perseguita e un precario qualunque passa dalla laurea con lode alla disoccupazione. Che fare? Si tratta della domanda cui i poveracci di tutto il mondo cercano da secoli una risposta.

RECENSIONE:

Eccomi qui oggi per parlarvi del romanzo d’esordio di un giovane scrittore italiano, Simone Montella! L’autore è riuscito in questo suo primo romanzo a far vedere tutti i malesseri e il disagio che la generazione dei trentenni, oggi si trova a dover affrontare.

Protagonista della storia è un giovane napoletano emigrato in Veneto, laureato che si trova a dover affrontare la crisi nel mondo del lavoro sia in modo fisico che, psicologico, in quanto tutti ormai sappiamo quanto sia difficile trovare lavoro in questo periodo. Siamo trasportati dall’autore nei pensieri di questo ragazzo, nel suo essere un perdente come tanti altri per via di tutti i sogni e progetti che vorrebbe realizzare, un laureato come tanti altri nel panorama italiano.

Trovo che sia stata molto azzeccata da parte dell’autore, la decisione di rendere noti i riferimenti medici dello psicanalista del protagonista, in quanto rendono ancora più vero e reale il personaggio da lui costruito e analizzato. Causa di tutti questi problemi è la situazione Berlusconi che, secondo il protagonista è assolutamente inadatto, infatti come il sottotitolo anticipa, ovvero: “Istruzioni per l’odio - Esperimento comportamentista nei giorni della fine del Governo Berlusconi IV” questo romanzo non è stato scritto solo per inveire contro Berlusconi ma, è invece molto importante in quanto ci mostra uno spaccato di vita quotidiana, vissuta con l’ansia e tutte le preoccupazioni che questo governo ci porta.

Un aspetto molto importante stilistico di questo libro è il fatto che, l’autore abbia utilizzato l’espediente del teatro per coinvolgere il lettore, questo meccanismo funziona molto bene all’interno del romanzo in quanto, riesce a coinvolgere completamente il suo pubblico dall’inizio alla fine! Trovo che per essere l’esordio di questo giovane scrittore, questo libro sia stato scritto in maniera incredibile, riesce ad esprimere in modo schietto e preciso quello che prova e, ritengo che questo sia un grande pregio.

Per concludere, trovo che sia stata una lettura davvero molto gradita e consiglio a tutti questo romanzo, penso che sia sicuramente adatto ad un pubblico molto ampio quindi, non potete tirarvi indietro!

Ringrazio moltissimo Simone Montella per avermi dato la possibilità di leggere e recensire il suo esordio, spero che questa recensione vi sia piaciuta e che vi possa essere utile!

A presto!



2 commenti:

  1. ciao c'è una sorpresuccia per te qui
    http://librodolcelibro.blogspot.it/2013/04/addirittura-tre-premi.html
    ciao!

    RispondiElimina