Cerca nel blog

domenica 1 luglio 2012


“LA BIBLIOTECA DEI MORTI”- GLENN COOPER

Titolo: La Biblioteca dei Morti
Autore: Glenn Cooper
Traduttore: Gian Paolo Gasperi
Editore: TEA
Pagine: 439
Prezzo: 13,00 euro
Data di Pubblicazione: 2010



TRAMA:
Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un'abbazia sull'isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un'interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante.

Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria.
Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo.

Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile.
Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo.
Perché non esiste nulla di casuale.
Perché la nostra strada è segnata.
Perché il destino è scritto.
Nella Biblioteca dei Morti.


RECENSIONE:

La storia inizia nel momento in cui sembra che si aggiri per le strade di New York un serial killer che manda una cartolina alle proprie vittime con la data della loro morte. L'FBI è in difficoltà, perché non ci sono legami tra le vittime e ognuna è uccisa con modus operandi diversi o, addirittura, senza arma del delitto. Nessuno riesce a spiegare l’assenza dell’arma del delitto e il collegamento tra i diversi casi.

Il racconto si aggira tra diversi periodi storici e luoghi: nel 2009, quando l'FBI indaga sul serial killer ribattezzato dalla stampa Doomsday , nel 1947, quando sull'Isola di Wight vengono ritrovati i resti di una singolare biblioteca, composta da circa 700.000 volumi e  a cavallo tra l'VIII e il IX secolo, quando nel monastero di Vectis viene accolto uno strano ragazzino che non parla, ma inizia a scrivere strane date (vita e morte delle persone) su pergamena. Per proteggere il ragazzino e i suoi particolari discendenti, viene creato un gruppo di alcuni monaci scelti e fidati che mantengono segreta l'esistenza di questi messaggeri del futuro.

Will, protagonista "del 2009" può sembrare il solito poliziotto testa calda che ormai aspetta solo di andare in pensione, ma quando gli viene affidato un caso come quello di Doomsday si rimette in gioco totalmente, anima e corpo. Un archeologo e la sua equipe sono i protagonisti "del 1947", a seguito di un ritrovamento singolare che a prima vista sembra una semplice biblioteca, vengono catapultati in una realtà di segreti e misteri.Per quanto riguarda i protagonisti "del medioevo,  la prospettiva cambia: dai monaci a Octavus, dalle suore ai frati novizi, alle ragazze scelte per un sacrificio.

Il libro è veramente accattivante, la storia si lascia leggere senza troppi problemi ed è piuttosto lineare e ben strutturata. A volte ho avuto un po' di difficoltà a seguire la "linea temporale", nonostante all'inizio di ogni capitolo ci fosse il luogo e la data in cui si svolge la narrazione, e talvolta è stato complicato tenere a mente  i nomi, soprattutto se vengono ripresi dopo due o tre capitoli.Lo stile dell’autore tiene incollati alle pagine, ho trovato anche molto interessante la teoria della creazione dell’ area A51. Trovo il libro in sé è molto originale e lo consiglio agli appassionati del genere che vogliono qualcosa da leggere in poco tempo. Spero di essere stata abbastanza convincente e di aver risposto ai dubbi di chi vorrebbe leggere questo libro, ma non ne ha ancora avuto il coraggio o ha letto diverse recensioni.

A presto! J

Giulia

1 commento:

  1. Sarà uno dei libri che leggerò dopo il mio project 10 books visto che è da tanto che voglio leggerlo!! :)

    RispondiElimina