Cerca nel blog

venerdì 6 luglio 2012


“FALLEN”- LAUREN KATE
Titolo: Fallen
Autore: Lauren Kate
Traduttore:Serena Danieli
Casa Editrice: Bur Big Rizzoli
Pagine:444
Prezzo:12,50 euro
Data di Pubblicazione: 2010



RECENSIONE:

Fallen” prende avvio con una specie di feedback che ci porta a Helstone, in Inghilterra, nel 1854. La narrazione ha inizio raccontando la storia di un uomo e una donna che si conoscono da poco, ma che sono uniti da un sentimento molto profondo che li porta l’uno verso l’altra. L’uomo, che sembra avere maggiore consapevolezza su quanto sta per succedere, tenta di resistere all’istinto di baciare la ragazza che le ha appena dichiarato il suo amore. Non riuscirà a trattenersi dal farlo e il loro bacio diventa espressione di un’unione che va al di là del tempo e dello spazio. La vita dei due giovani, però, termina inspiegabilmente quella stessa sera proprio a causa di quel bacio.

La narrazione continua nel presente: siamo in Georgia, a Savannah. La protagonista è la diciassettenne Lucinda Price, denominata anche Luce. I suoi genitori la iscrivono alla Sword & Cross, una specie di suola-riformatorio allestita all’interno di un antico edificio dall’aspetto alquanto bizzarro. Luce è stata portata nell’istituto per un motivo apparentemente ben preciso: la morte del suo ragazzo, provocata da uno stranissimo incidente, rimasto ancora irrisolto.

Luce, ancora tormentata per quanto successo, non riesce ad ambientarsi nella nuova scuola: tante telecamere registrano i suoi movimenti ogni giorno, non ha la possibilità di utilizzare internet o il cellulare e i suoi strani compagni di scuola non sembrano voler far amicizia con lei inizialmente, fino al punto in cui conoscerà Arianne e Penn.
In questa scuola, però un ragazzo attira particolarmente l’attenzione di Luce: Daniel Grigori. Nonostante i suoi tentativi di avvicinarlo e stringere amicizia, lui continua a rifiutarla bruscamente e apparentemente senza alcuna ragione.

Intanto i giorni passano e Luce inizia a stringere amicizia con alcuni compagni di corso e con alcuni insegnanti. Tra i suoi amici, in particolare, c’è Cameron Briel, denominato anche  Cam: la loro amicizia, man mano che passano i giorni, sembra trasformarsi in qualcosa di diverso. Nonostante il suo legame con Cam, Luce è ancora ossessionata da Daniel tanto che convince la sua amica Penn a cercare informazioni sul ragazzo. Da quel momento inizia a prendere forma uno stranissimo mosaico che sembra avere origine secoli prima e destinato a durare in eterno: Daniel, in particolare, è un angelo caduto e Luce è un’anima immortale; entrambi sono destinati ad amarsi profondamente ogni diciassette anni, ma la loro unione è maledetta.

Nonostante il ragazzo faccia di tutto per tenerla a distanza per non vederla morire un’altra volta, cede ai sentimenti e decide di correre in suo soccorso nel momento del bisogno.
Piano piano, quindi, ogni tassello inizia a prendere posto e il mosaico inizia a mostrare i tratti del disegno che nasconde: si scopre, infatti, che c’è un motivo se Luce è stata iscritta proprio alla Sword & Cross e se molti dei suoi compagni sembrano tanto strani.

Ho terminato da davvero pochi giorni questo libro e sono rimasta abbastanza contenta nel complesso. La narrazione scorre fluida e non ho avuto particolari problemi a finirlo, penso che continuerò dunque con la serie. Mi è piaciuta molto la storia narrata anche se in alcuni punti la trovo molto simile alla narrazione della saga di Twilight e poteva essere l’autrice un poco più originale, questa penso che sia la sua pecca più grande. Nel complesso mi sento di consigliare questo libro a tutti ma soprattutto ad un pubblico forse più giovane di me!

Sono a -7 alla fine del mio project 10 books ^^

A presto con la prossima recensione!

Giulia


Nessun commento:

Posta un commento